Ma com’è buono il Salame Cacciatore DOP!

20 febbraio 2019featuredsalameSalame Cacciatore DOP2894Visualizzazioni
Il Salame Cacciatore DOP conferma la propria leadership nel settore dei salami tutelati con un dato di produzione che ha fatto registrare per il 2015 un +6,9% rispetto al 2014, con quasi 3.700.000 chili prodotti.

Salame Cacciatore

È un ottimo risultato – commenta Lorenzo Beretta, Presidente del Consorzio Salame Cacciatorepoiché il 2015 segna il ritorno alla crescita per il Salame Cacciatore DOP dopo due anni di stasi; questo dato risulta ancora più positivo se paragonato alle vendite del totale comparto salame che per il 2015 sono state pressoché stabili.”

Un salume molto amato

I consumatori apprezzano in particolare la praticità d’utilizzo di questo salume, determinata dalle sue ridotte dimensioni. Questo lo colloca all’interno della categoria degli “snack” e quindi con modalità di consumo individuali e immediate, in linea con i moderni stili di vita.

Salame Cacciatore-1

Altro elemento importante è che il Salame Cacciatore DOP, essendo di solito di peso pari a circa due etti, ha una battuta di cassa unitaria bassa. Di conseguenza, si considera un salume anti-crisi.

Export: si esporta il 22% del prodotto. La Germania si conferma il principale Partner, assorbendo ben oltre la metà della produzione di Cacciatore DOP (57%) destinata al mercato europeo.

Salame Cacciatore DOP - schiacciata

Il Consorzio Salame Cacciatore – continua Lorenzo Beretta – per diffondere e promuovere la conoscenza del salame tutelato più consumato d’Italia ha intrapreso un nuovo slancio della comunicazione. Ha ampliato il settore social con l’implementazione del canale Facebook, offrendo suzzicanti ricette e curiosità sul prodotto. Inoltre, promuove contest ed eventi che lo vedono protagonista.

A breve, verrà indetto un concorso in cui Chef e consumatori si sfideranno proponendo le loro ricette di Panini al Salame Cacciatore Dop”.