La Malvasia dei Colli Piacentini

18 giugno 2018malvasiapassitospumante1461Visualizzazioni

L’Italia è fra i principali produttori di uve Malvasia e le varietà sono moltissime e diffuse in varie Regioni. Qui vi presentiamo la Malvasia dei Colli Piacentini DOC, un vino che offre varie tipologie, dallo spumante al passito e che si presta a molti abbinamenti.

Caratteristiche

Tipica della Provincia di Piacenza, la Malvasia dei Colli Piacentini è prodotta da uve provenienti dal vitigno Malvasia di Candia Aromatica e da altri vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione. La Malvasia dei Colli Piacentini è un vino di colore paglierino, con un caratteristico profumo aromatico molto intenso e un sapore che può variare dal secco all’abboccato, dall’amabile al dolce, con una spuma evanescente nel frizzante, fine e persistente nello Spumante.

Tipologie e abbinamenti

La tipologia Passito è di un colore giallo paglierino dorato, con bouquet intenso e sapore dolce, armonico, morbido e aromatico. Le gradazioni alcoliche minime previste dal disciplinare sono del 10,50% per le versioni Ferma, Frizzante e Spumante e del 14% per il Passito.

Il Fermo, se secco, si serve a una temperatura di 10° C per accompagnare antipasti, carni bianche e pesce; se amabile o dolce, si serve a una temperatura intorno ai 7° C e si abbina a dessert, dolci a pasta morbida e pasticceria in genere. Il Frizzante e lo Spumante sono ottimi vini da aperitivo, mentre il Passito, che si serve a circa 12° C, si sposa bene con zabaione, dolci in genere e pasticceria secca.