Cosa beviamo stasera? Il Gewürztraminer, naturalmente!

27 giugno 2018gewürztraminertraminer1413Visualizzazioni

Il Gewürztraminer è particolarmente amato in Italia. Ottimo come aperitivo o vino da dessert, si sposa bene con speck, paté di fegato d’oca, aragoste, astici, timballi, ma anche tutti i piatti di pesce crudo e antipasti in generale

Il Gewürztraminer è un vitigno caratterizzato dal fatto di essere molto fruttato e aromatico. Non a caso il termine “gewürz” significa “spezia” in tedesco e in Italia è conosciuto anche come Traminer aromatico.

È un vino bianco di colore giallo paglierino fino a giallo-oro, ben strutturato, con profumo leggero, talvolta pronunciato e gradevolmente secco, e un aroma leggermente saporito.

Il Traminer è uno dei vitigni autoctoni più antichi d’Europa, e geneticamente deriva dall’incrocio fra numerose varietà europee, fra cui il Sauvignon, il Sylvaner, il Rotgipfler, il Veltliner verde e il Chenin Blanc.

A livello mondiale, i due Paesi dove il Traminer aromatico è più coltivato sono la Francia (in Alsazia) e l’Italia, con più di 1.300 ettari, di cui il 44% in Alto Adige (566 ha), seguito da Trentino (324 ha), Friuli (263 ha) e Veneto. In Alto Adige si coltiva esclusivamente la varietà aromatica e oggi nella regione rappresenta il terzo vitigno per estensione.

Nella zona di produzione intorno a Termeno, si produce un Traminer aromatico tendenzialmente opulento, con aromi molto spiccati. Spesso questi vini hanno un tenore alcolico elevato, con un’acidità piuttosto bassa e una struttura complessa. Il Traminer aromatico prodotto nella Val d’Isarco, invece, è più delicato e slanciato, con aromi prevalentemente floreali. Gli aromi tipici del Traminer aromatico altoatesino comprendono il petalo di rosa, il chiodo di garofano, la cannella, gli agrumi, l’albicocca, il lici, il fiore d’acacia e il timo.

Temperatura di servizio: 11 – 13°C