Azienda vitivinicola Kobler

Siamo sulla Strada del Vino (si chiama davvero così) a , comune distante solo pochi chilometri dal confine più meridionale dell’Alto Adige. Qui si trova l’azienda Kobler, gestita da Armin e sua moglie Monika. Come spesso accade, anche la storia dei Kobler inizia dal prodotto, quindi dal vino, e dalla sua qualità.
“Tutto ha avuto inizio negli anni cinquanta, quando mio padre Erich fondò l’azienda Kobler con vigneti a Magrè e frutteti a Cortaccia. Nel 1958 fu acquistata la vigna Ogeaner: già allora la metà era impiantata con viti della varietà Chardonnay. Nel 1972 è stato annesso l’appezzamento Klausner e impiantato con barbatelle di Pinot grigio, Merlot e Carmenère. Nel 1993 si è aggiunto il vigneto Kotzner, dove le viti esistenti di varietà schiava sono state sovrainnestate con Merlot. Nel 2001 è stato impiantato il sito Puit con Cabernet franc, e nel 2002 anche l’Oberfeld con Pinot grigio. Abbastanza giovani sono anche le viti di Gewürztraminer nella vigna Feld. Infatti, sono state piantate solo dodici anni fa, rimpiazzando un impianto dello stesso vitigno messo a dimora nel 1973.
Per decenni la nostra uva è stata totalmente conferita ad alcune cantine sociali presenti nel nostro territorio. Poi con
la vendemmia del 2006 io e mia moglie Monika abbiamo deciso di vinificare una parte delle nostre uve in azienda e, anno dopo anno, la nostra produzione è cresciuta fino a raggiungere il 50% del totale. L’altra metà delle uve non destinate alla produzione in proprio vengono invece ancora conferite alla Cantina sociale di Cortaccia”.

Armin Kobler
Armin Kobler

Così ci racconta Armin Kobler, la cui passione per la vinificazione e per la sua terra è tangibile fin dalle sue prime parole. L’azienda vitivinicola Kobler, con i suoi cinque ettari, si trova nel comune di Magrè, antico e interessante paese adagiato morbidamente tra frutteti e vigneti e legato alla tradizione vitivinicola. Anche i diversi vigneti dell’azienda sono tutti situati nel comune di Magrè, all’estremità meridionale del Sudtirolo, a un livello sul mare tra i 200 e 220 m, e si distinguono tra di loro per la composizione del terreno e il loro bilancio idrico. Mentre il conoide del paese di Magrè è caratterizzato da terreni calcarei molto caldi e sciolti, nelle zone ad est e sud prevalgono terreni sabbio-limosi di notevole profondità. “Ecco perché sia mio padre che io abbiamo sempre pensato fosse importante piantare la varietà di vitigno nel terreno più adatto, rinunciando anche a certe mode passeggere”, ci spiega ancora Armin.

La produzione

Al momento lavoriamo le uve provenienti da oltre due ettari della nostra azienda e questo corrisponde ad una produzione di circa 17.000 bottiglie annuali. In questa zona si producono principalmente vini bianchi, infatti nella nostra azienda i tre quarti dei vigneti sono piantati con varietà a bacca bianca Pinot grigio, Chardonnay e Gewürztraminer. Le varietà rosse che abbiamo sono il Merlot ed il Cabernet Franc. Sono varietà non autoctone, ma per me non è importante quest’aspetto, dal momento che sono vitigni presenti nella zona da oltre 150 anni e, nel frattempo, noi produttori del luogo siamo riusciti a ben interpretarli”.degustazione-kobler
Perché il detto “la qualità si fa in vigna” non rimanga solo uno slogan, Armin Kobler e sua moglie dedicano molte energie e molto tempo alla cura delle vigne. “Per la difesa delle piante utilizziamo il sistema della lotta integrata e, osservando bene le previsioni meteorologiche ed accettando anche i notevoli rischi che ciò comporta, siamo riusciti negli ultimi anni ad abbassare notevolmente il numero dei trattamenti. La vendemmia viene eseguita a mano e normalmente più tardi dell’usuale. I grappoli che non corrispondono ai criteri qualitativi vengono selezionati già nel vigneto e, grazie all’impiego di tecniche enologiche moderne, riusciamo a far sì che il potenziale qualitativo dell’uva possa essere espresso al meglio”, racconta Armin.

Il mercato

gewuerztraminer_feldLa nostra azienda si rivolge soprattutto al settore alberghiero e a quello della ristorazione. I nostri vini sono gustati e apprezzati soprattutto dai turisti che ogni anno arrivano nel nostro territorio. Per il resto, circa il 25% della produzione viene venduto in tutta Italia, mentre un 10% va in Germania e un altro 10% viene inviato negli Stati Uniti. Spesso mi chiedono quale sia il nostro vino migliore, ma per me non esiste un prodotto peggiore o migliore. Il nostro obiettivo è di ottenere sempre dei vini che rispecchino la varietà, la zona e naturalmente anche l’annata. Per questo riteniamo importante seguirli con rispetto e criterio in cantina. Sul mercato italiano siamo conosciuti soprattutto per il nostro Gewürztraminer Feld, anche perché l’affinità che esiste tra questo vino e i clienti italiani è davvero unica”.
Da ricordare sono anche il Cabernet Franc Puit, – dove la ciliegia, il lampone e ribes nero sono quelle note che marcano di più la componente olfattiva di questo vino, mentre la componente polifenolica elegante e vellutata gli conferisce una gradevole beva e persistenza in bocca, il Merlot Riserva Klausner, definito da odori che ricordano i frutti di bosco e frutta secca e caratterizzato da una struttura polifenolica a grana fine e, infine, il Merlot rosato Kotzner, dove dominano gli aromi fruttati che ricordano fortemente il lampone e la fragola. Grazie alla sua pienezza, è piuttosto un accompagnatore di pasti che non un aperitivo.

Weinhof KOBLER
Strada del Vino, 36 – 39040 Magrè (BZ)
Tel. +39 0471 809079 / +39 339 1417507
info@kobler-margreid.com