Argentum bonum de Sneberch, l’ottimo argento di Monteneve

28 ottobre 2017Elena Walchgewürztraminer450Visualizzazioni

Elena Walch è un’azienda vinicola di spicco dell’Alto Adige a conduzione famigliare, fiore all’occhiello della produzione vinicola italiana e rinomata a livello internazionale.
Finalmente, dopo diversi anni di affinamento in miniera a 2000 metri, in totale oscurità e completo isolamento, l’annata 2012 delle prestigiose bottiglie della collezione Argentum bonum Gewürztraminer Kastelaz e Beyond The Clouds hanno rivisto la luce il 20 ottobre.
Come dimostra il documento dell’anno 1237, firmato dai Conti del Tirolo, l’argento della Val Ridanna era in assoluto il migliore d’Europa, motivo per cui l’azienda Elena Walch ha deciso di far maturare la loro miglior produzione vinicola in questo luogo appartato, in assoluta mancanza di luce, ad una temperatura di cava costante di 7°C ed una umidità del 95%. Proprio qui, in questa miniera in disuso della Val Ridanna a 2.000 m di altezza s.l.m., maturano questi gioielli per un periodo di alcuni anni.
L’azienda Elena Walch ha voluto dare ai propri vini di punta l’ultimo tocco: “argentarli”, per poi mandarli nella loro veste migliore, a sorprendere gli amanti del vino ed a soddisfare i palati più esigenti.
Oltre ai già accennati vantaggi, un fattore ormai dimostrato molto importante è dato dalla pressione d’aria estremamente bassa che si trova in questa miniera, la più alta d’Europa, la quale influenza positivamente il processo di maturazione di questi vini, donando loro lunga giovinezza.
Grazie anche a questo progetto, iniziato e voluto dalla nuova generazione Julia e Karoline Walch, la miniera ricca di storia, si risveglia a nuova vita trovando così una nuovissima destinazione d’uso, che sicuramente i Conti nel lontano trecento non potevano nemmeno immaginare.L’uscita dell’Argentum bonum/Silberstollen Gewürztraminer Kastelaz e Argentum bonum/Silberstollen Beyond The Clouds, entrambi annata 2012, con una quantità limitatissima di 600 bottiglie per tipo per la prima tranche, sarà seguita da una seconda fase che vedrà l’uscita di altre 500 bottiglie, proposta nel periodo estivo 2018 al prossimo scioglimento delle nevi. Delicati nei profumi, questi vini sprigionano eleganza ma anche forte personalità e persistenza, lasciando presagire il lavoro eclettico a monte tendente a sottolineare l’essenza dei vitigni stessi.
Guarda qui il video