Sul treno a vapore alla scoperta del Tartufo bianco

11 novembre 2016Tartufo Bianco delle Crete Senesi355Visualizzazioni

Per tutti i visitatori della Mostra Mercato di San Giovanni dAsso e per tutti i gourmet amanti del Tartufo Bianco delle Crete Senesi, i due week end centrali di novembre (12-13 e 19-20) offrono numerosi appuntamenti golosi.

tartufo-crete-2016La Mostra Mercato di San Giovanni d’asso, in programma nei fine settimana del 12-13 e 19-20 novembre, offrirà molte possibilità per degustare il “Diamante bianco” insieme agli altri prodotti tipici del territorio senza trascurare “divagazioni gustose” come l’abbinamento con lo champagne. Ci saranno stand gastronomici e ristoranti, degustazioni lungo il borgo, il concorso per il miglior pecorino senese, cooking show, abbinamenti con Brunello e doc Orcia, le bollicine e tanto altro.

Si inizia sabato 12 con il “matrimonio fra Brunello e Tartufo bianco”, una “cerimonia – degustazione” per festeggiare l’imminente fusione fra i comuni di San Giovanni d’Asso e Montalcino (ore 17, Sala del Camino). La sera, invece, si festeggia il decennale del gemellaggio con Hautvillers, il piccolo comune francese nella cui abbazia riposa il monaco benedettino Dom Pierre Pérignon, considerato l’inventore delle nobili bollicine. Proprio da Hautvillers arriveranno a San Giovanni prestigiosi champagne da abbinare al Tartufo Bianco delle Crete (ore 21, Sala del Camino).

Domenica 13 novembre si apre con la ventesima edizione del concorso “Sapori Senesi” per premiare il miglior formaggio pecorino in collaborazione del Consorzio Agrario Provinciale di Siena. Nella sua versione a “latte crudo” offre un’incredibile qualità e varietà di sapori ed aromi, ogni forma è diversa dall’altra. La degustazione guidata (su prenotazione) è per le 11,40 nella Sala del Camino. Il pomeriggio alle 15, Cooking show a cura di Maurizio Corridori con “The International Chef Academy of Tuscany”.

Nel week successivo l’attenzione si concentra sulla “Gran Cena a km zero” (sabato 19 ore 21) dove il Tartufo Bianco incontra una grande eccellenza del territorio con il vino della Doc Orcia e gli altri prodotti tipici di stagione. I vini provengono dalle aziende del Consorzio Doc Orcia, la cucina è curata dal ristorante “La Taverna del Pian delle Mura” (Vivo d’Orcia), i tartufi sono dell’associazione senese, l’olio extravergine degli oliveti di San Giovanni d’Asso, i formaggi e le carni provengono dalle aziende agricole Vergelle e Mencarelli., il farro bio da Pieve a Salti.

tartufo-creteOgni giorno, la Coop “Il Tartufo delle Crete Senesi” organizza la manifestazione “Lungo il Borgo”. Due appuntamenti quotidiani denominati “Aperi…Bianco!”. Sono aperitivi con tartufo e prodotti locali. Camminando fra le vie di San Giovanni d’Asso, si potranno degustare i prodotti tipici locali (olio extravergine, vino Doc Orcia, formaggi pecorini, miele, salumi e tanto altro) in abbinamento con il Tartufo Bianco delle Crete Senesi e le sue creme ricavate dal prodotto fresco. L’appuntamento con “Aperi…Bianco!” è  alle ore 12 e alle 17,45 dei due week end.

Per chi cerca un confronto più approfondito con il Tartufo Bianco delle Crete Senesi e con i numerosi piatti della gastronomia tradizionale e non, ci sono a disposizione gli stand gastronomici e un vasto bouquet di ristoranti che per tutto il mese di novembre presentano menù speciali dedicati ai profumi e ai sapori che il Diamante Bianco può offrire. Dalle proposte più classiche della cucina senese, agli abbinamenti più innovativi, gli chef presentano i loro migliori piatti per esaltare le qualità del Tartufo Bianco delle Crete Senesi.

Questo l’elenco completo di “Novembre a tavola nelle Crete Senesi”:

Osteria delle Crete (0577 803076), La Locanda del Castello (0577 802939),
La Locanda di Vergelle (0577 1698131) a San Giovanni d’Asso;
L’ombelico del mondo (0577 845190, ilbarrino@alice.it),
Da Roberto la Taverna in Montisi (0577 845159),
Ritorno di Fiamma (0577 845200, marilenal2016@gmail.com) a Montisi;
La Torre (0577 707022) a Monte Oliveto Maggiore;
Piccolo Hotel S. Valentino (0577 707153) Località S. Valentino S.P. 451 ad Asciano;
Osteria il Granaio (0577 726975 ) a Rapolano Terme, Conte Matto (0577 662079 ) a Trequanda;
Osteria da Donatella – Fattoria del Colle (0577 662108 ) a Trequanda.

Il Treno Natura per scoprire il ”Diamante Bianco”

Il 13 e 20 novembre sarà possibile anche viaggiare su un convoglio d’epoca per raggiungere la Mostra Mercato con corse da Siena e Grosseto su di una locomotiva a vapore immersi nei paesaggi invisibili dalle normali strade su una linea ferroviaria dimenticata.

trenonatura

La linea, una volta, era il collegamento “veloce” che portava ai paesi sperduti fra le Crete senesi fino alle pendici del monte Amiata e che li univa a Siena e Grosseto. Oggi la “Asciano – Monte Antico” è diventata la ferrovia simbolo di un nuovo turismo slow per riscoprire le emozioni di viaggiare a bordo di un treno a vapore immersi nei paesaggi incontaminati. Un modo diverso per raggiungere lo splendido borgo di San Giovanni d’Asso e il suo prelibato “diamante bianco” viaggiando attraverso le Crete senesi a bordo di un treno a vapore d’epoca restaurato che percorre una linea dimenticata capace di regalare scorci unici delle colline toscane, invisibili da qualsiasi strada. Per chi non vuole perdersi questa avventura con la locomotiva a vapore d’epoca del Treno Natura, ci sono due corse a disposizione. La prima parte dalla stazione ferroviaria di Siena domenica 13 novembre alle ore 8.50. Passando da Buonconvento e Monte Antico, alle pendici dell’Amiata, dalle zone del Brunello di Montalcino, raggiunge San Giovanni d’Asso alle 11.40, giusto in tempo per iniziare la visita della Mostra mercato e pranzare negli stand gastronomici o in uno dei ristoranti che offrono menù a base di tartufo bianco, vino Doc Orcia e tanti altri prodotti tipici. Alle 16.30 il treno riparte alla volta di Siena concludendo l’anello fra Val d’Orcia e Crete passando per Asciano. Il rientro a Siena è previsto alle 17.40.

Domenica 20 novembre si replica partendo questa volta dalla stazione ferroviaria di Grosseto alle ore 9. Si attraversa la valle dell’Ombrone fino ad entrare nella Val d’Orcia per raggiungere Monte Antico. L’arrivo a San Giovanni è previsto alle 11.25. In questo caso il treno ripercorre la stessa tratta per tornare a Grosseto. La partenza per Grosseto è prevista alle 17 e l’arrivo in stazione alle 18.40.

Il programma potrebbe subire leggere variazioni, per questo è preferibile chiedere sempre conferma prima della partenza. I posti sono limitati ed è necessario prenotare (tel. 0577 48003, e-mail:info@visionedelmondo.com, oppure direttamente sul sito www.mostradeltartufobianco.it/eventi).