Pesto alla genovese

30 settembre 2018BasilicoPestoPesto alla genovese1081Visualizzazioni

In questo momento abbiamo a disposizione ottima e freschissima verdura ma anche erbe aromatiche fresche, fra cui l’amato basilico da utilizzare per il famoso pesto alla genovese.
Il suo nome nasce dalla contrazione del participio passato del verbo pestâ (battere, frantumare), con riferimento agli odori ed aglio pestati per ottenere questa salsa. La tradizione ligure vuole che il pesto venga preparato in un mortaio di marmo con un pestello in legno (d’olivo).

Dettagli Ricetta:

Regione: Liguria
Portata: Salsa
Persone: 6
Preparazione: 10 minuti
Difficoltà: Facile

Ingredienti:
  • 50 grammi di basilico a foglia piccola (corrispondono a circa 60/65 foglie)
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 6 cucchiai di Parmigiano Reggiano
  • 2 cucchiai di Pecorino
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 3-4 grani di sale grosso
Preparazione

Lavare il basilico in acqua fredda e tamponarlo con un canovaccio di cotone per togliere l’acqua facendo attenzione a non spezzare le foglie.
Pestare due spicchi di aglio nel mortaio e, quando questo è ben pestato, aggiungere il sale grosso.
Aggiungere le foglie di basilico, poche alla volta, iniziando a pestare con un movimento circolare in modo che il basilico rilasci l’olio e le foglioline non si spezzino ma si sfaldino gradualmente.
Una volta aggiunto e pestato tutto il basilico, aggiungere anche i pinoli e continuare a pestare.
Aggiungere al composto anche parmigiano e pecorino e, quasi alla fine, l’olio versato a filo in modo da dargli il tempo di assorbire tutti i sapori senza prevaricarne nessuno.
Una volta che la salsa è ben amalgamata utilizzarla in cucina, sulla pasta e non solo.

Pesto-Genovese 3