Alfredo Buonanno, miglior sommelier Guida Espresso

17 settembre 2017Sommerlier119Visualizzazioni

Il sannita Alfredo Buonanno è il miglior sommelier per la Guida ai Ristoranti d’Italia 2018 de l’Espresso. Alfredo, 22 anni, sommelier e maître, da tre anni nello staff dello chef Giuseppe Iannotti al ristorante Krèsios di Telese Terme, una stella Michelin.

Alfredo Buonanno
Alfredo Buonanno

Alfredo fa parte della nuova generazione di giovani talenti pronti a prendersi il futuro. Con un forte senso della tradizione ma allo stesso tempo con una mentalità aperta a tutte le cucine e le influenze provenienti dal mondo. Viaggiano, sperimentano, sono molto preparati tecnicamente, con la loro caparbietà stanno conquistando la cucina italiana. E le guide gastronomiche come Le Guide de L’Espresso ne riconoscono le fatiche e i meriti.

Alfredo Buonanno resta affascinato sin da piccolo al mondo dei cocktail e del vino grazie ai tanti numeri di Bargiornale portati a casa dal papà. Frequenta l’istituto alberghiero Aldo Moro di Montesarchio: qui, grazie alle competizioni organizzate tra istituti alberghieri, conosce importanti personaggi del mondo della ristorazione che gli trasmettono passione e dedizione. È a Palazzo Avino di Ravello, a 17 anni, che si innamora della sala.

Approda al Krèsios di Telese Terme nel 2014, qualche mese dopo aver conseguito il diploma alberghiero.

Nel 2016 riceve il premio “Bonaventura Maschio” in collaborazione con AIS. Sempre nel 2016 viene premiato come migliore sommelier dalla Guida Mangia&Bevi del Mattino. Poliedrico, vivace, educato ma al tempo stesso deciso nelle proposte, cura la cantina e la sala del Krèsios con attenzione e profondità con il supporto dello Chef Giuseppe Iannotti. Un professionista che ha contribuito a rendere il Krèsios un’esperienza da provare. Giuseppe e Alfredo, con la brigata di cucina e lo staff di sala, si divertono lavorando: e questa atmosfera stimolante, energica si percepisce ovunque. Si completano a vicenda, si intrecciano, si sostengono, come fossero parte di un brulicante formicaio.
Senza differenze, con l’ unico obiettivo comune di creare valore attraverso quello che fanno e che amano, indipendentemente dal ruolo. Un moto continuo educato, presente, professionale ma al contempo spontaneo. Per far stare bene il cliente.

Il premio ad Alfredo è anche un riconoscimento alla particolare e unica realtà del Krèsios, a Telese Terme, isolato nelle campagne beneventane, un ristorante dove ci si deve andare di proposito, un ristorante che vale il viaggio, per scoprire una cucina affacciata al mondo ma con solide radici italiane e regionali che ne esaltano il carattere semplice e irresistibile.

kresios