Un simposio per celebrare i 20 anni di Speck Alto Adige IGP

16 febbraio 2018Salumi Tipici Italiani403Visualizzazioni

In occasione della celebrazione dei 20 anni di Speck Alto Adige IGP, prodotto diventato simbolo della qualità e della tradizione altoatesina, il Consorzio Tutela Speck Alto Adige ha indetto un Simposio per celebrare questa importante ricorrenza. 

A presenziare, Andreas Moser, Presidente del Consorzio Tutela Speck Alto Adige dal 2012, Arno Kompatscher, Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Alfred Aberer, il Segretario Generale della Camera di Commercio di Bolzano e altri relatori locali ed esteri.

Dall’incontro è emerso come il marchio IGP sia uno dei pilastri fondamentali del successo dei produttori di Speck Alto Adige di questi ultimi anni. La certificazione di indicazione geografica protetta da parte dell’Unione Europea ha, infatti, rappresentato un punto di svolta per lo Speck Alto Adige, permettendo di garantirne e tutelarne la bontà e la genuinità a livello nazionale e internazionale.

A confermare questa strada in ascesa due importanti fattori: la crescita dell’export e le indagini di mercato condotte tra i consumatori. Se il primo fa dello Speck Alto Adige IGP uno dei prodotti più esportati della salumeria italiana, il secondo testimonia come lo stesso rappresenti una sorta di simbolo della cultura del gusto e della qualità dei prodotti altoatesini.

L’obiettivo per i prossimi 20 anni? Per il Presidente del Consorzio, Andreas Moser, lo Speck Alto Adige IGP deve continuare a fungere da ambasciatore della qualità dei prodotti dell’Alto Adige all’estero.