Tartufo nero di Fragno

Il tartufo, un delizioso tesoro sotterraneo, un incontro tra terra, acqua e fulmine.
Una protuberanza che meraviglia e affascina botanici e naturalisti, un mistero che ancora oggi si cerca di svelare.

Ne parlarono i Romani chiamandolo tuber che in latino significa gonfiore, bitorzolo. Ne parlarono Aristotele e Pitagora attribuendogli facoltà afrodisiache; Plutarco ne ipotizzò l’origine da tuoni e fulmini, convinto che si formasse in seguito a turbolenze atmosferiche e che derivasse da strane radici vaganti staccatesi dalle piante madri, o grumi prodotti da fermentazioni della terra.
Solo verso il secolo XII cominciò ad essere usato il nome di terrae tuffolae che si contrasse in tartuffole, da cui tartufo.
La micologia (lo studio botanico dei funghi) ha fatto luce su una parte dei segreti del tartufo, affermando che si tratta di un fungo micorrizico che, per sopravvivere, instaura un rapporto di simbiosi mutualistica con la pianta ospite. Questa simbiosi consiste nello scambio di soluti e sostanze nutritive fra la pianta ed il micelio del fungo. Entrambi traggono grandi benefici da questo legame.
tartufo-nero fragno 3Per quanto riguarda il tartufo nero di Fragno, non tutte le piante sono idonee ad ospitarlo. Le preferite sono il Carpino nero, la Roverella, il Cerro, il Nocciolo, il Faggio, il Ciliegio selvatico, il Pino nero.
Il tartufo nero di Fragno si sviluppa preferibilmente su terreni derivanti dal disfacimento di rocce sedimentarie calcareo marnose del periodo Mesozoico e Cenozoico denominate Flysch. Questi grandi affioramenti calcarei sono presenti nelle vallate del Monte Sporno e del Monte Cassio situati in Val Baganza e quella del Monte Caio che interessa la Val Parma.
Il tartufo nero di Fragno fruttifica ad una profondità che va dai 5 ai 15 – 20 cm e per raccoglierlo è obbligatorio l’ uso del cane addestrato e di un vanghino la cui lama non deve superare i 6 cm di larghezza. Non è permesso dai vigenti regolamenti raccogliere più di un chilo di tartufo al giorno.

delicacy mushroom black truffle  -  rare and expensive vegetable
La cosa certa è il suo intenso profumo, il suo sublime e originale sapore che accompagna innumerevoli ricette, e le impreziosisce dandogli quel tocco magico che solo lui sa dare.
Elementi che rendono il Tartufo nero di Fragno un Diamante della cucina.

Per ulteriori informazioni:
Pro Loco Calestano
Via Giuseppe Mazzini, 1 Calestano (PR)
Tel.+39 0525520114 Cell.+39 3277476467
info@tartufonerofragno.it
www.tartufonerofragno.it