L’Olio Garda DOP

5 gennaio 2018Consortium Garda DOP345Visualizzazioni

logo_olio-garda-dopAll’assaggio, l’olio Extra Vergine di Oliva Garda DOP si distingue per il sapore naturalmente delicato e per la sua eleganza. L’Olio Garda DOP si riconosce per l’armonia delle sue note organolettiche e per gli aromi leggeri ed equilibrati: i profumi di erba fresca, erbe aromatiche, fieno e carciofo, uniti al tipico retrogusto di mandorla, lo rendono unico.
Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva a Denominazione di Origine Protetta “Garda” provengono dai territori olivati delle province di Brescia, Verona, Mantova e Trento. Le cultivar più diffuse sono Casaliva, Frantoio e Leccino.

Le origini dell’olio del Garda: dal medioevo a oggi

Da sempre presente nella zona del lago di Garda, l’olivo iniziò a svolgere un ruolo chiave nel VII secolo d.C. come testimonia un editto del 643 che applicava sanzioni pecuniarie a coloro che venivano sorpresi a danneggiare le piante di olivo nei villaggi attorno al Garda.
Già nel medioevo l’olio del Garda si distingueva per l’alta qualità e per l’alto valore economico rispetto agli oli di altre provenienze ed era utilizzato con risultati eccellenti sia nell’alimentazione che in medicina. L’uso alimentare era destinato a pochi, poiché nell’alto medioevo “4-6 Kg di olio gardesano valevano quanto un maiale molto grande”.
Nel Rinascimento l’opera dell’uomo ha invece contribuito a delineare i tratti caratteristici del paesaggio agrario e in generale del lago di Garda. In questa epoca si iniziarono a ridisegnare i pendii con sistemazioni elaborate, che divennero vere e proprie costruzioni “a terrazze” affacciate sul lago, adatte alla coltivazione degli oliveti e così tipiche da rendere la zona famosa, tanto da essere chiamata, già dal 1968, “Riviera degli Ulivi”.
La fama dell’olio del Garda è andata sempre più aumentando. Oggi l’olio Garda DOP rientra fra le prime 5 realtà olivicole italiane DOP. Al consumo l’olio Garda DOP presenta le seguenti caratteristiche: colore dal verde al giallo più o meno intensi, un odore fruttato medio o leggero e un sapore fruttato, note di dolce e un retrogusto tipico di mandorla.

Il Consorzio di Tutela Olio Garda DOP

Il Consorzio di Tutela è sorto con la partecipazione dei produttori e degli operatori della filiera di tre regioni, – Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto -, e quattro province Brescia, Mantova, Trento e Verona, con il fine di attuare un adeguato programma di controlli volti a garantire l’origine dell’olio Extra Vergine di Oliva Garda DOP.
Il Consorzio ha ottenuto il riconoscimento dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali con il D.M. n. 61983 del 18 marzo 2004, un attestato che gratifica quanti si sono impegnati nel progetto di perseguire la qualità dell’olio tanto legato alla tradizione e alla cultura.
Oltre ai compiti assegnatigli dal riconoscimento ministeriale, il consorzio assiste i propri soci olivicoltori frantoiani e imbottigliatori fornendo formazione e assistenza tecnica, recuperando e incentivando l’olivicoltura nella convinzione che questa forma secolare di coltivazione sia necessaria per mantenere la biodiversità del territorio gardesano.

Consorzio di Tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva Garda D.O.P. 
Via Vittorio Veneto, 1
37010 Cavaion Veronese (Verona)
Tel. e fax +39 045 72.35.864

olio-garda-dop-2