Maca, superfood antistress

11 dicembre 2017Superfood529Visualizzazioni
Tiziana Colombo, la blogger Nonna Paperina, svela i segreti della Maca, un tubero degli altipiani boliviani e del Perù.

Da sempre attenta alle intolleranze alimentari, Tiziana Colombo ricerca, studia e propone combinazioni di alimenti. Ciò lo fa, inoltre, nel rispetto delle esigenze di ognuno, scoprendo le eccezionali proprietà di cibi e superfood.

In un momento in cui l’interesse per la sana alimentazione si concentra sui super alimenti, i cosiddetti “superfood”, Tiziana Colombo spiega le proprietà di questa radice sudamericana per trarne beneficio tutti i giorni, individuando la giusta dose da assumere.

La Maca: che cosa è e come si assume

La maca è una pianta della famiglia delle Brassicaceae dalla cui radice si ottiene una polvere, noto come antistress e antifatica, usata spesso per affrontare periodi intensi di lavoro. In genere, viene venduta essicata o sotto forma di farina. La qualità migliore in commercio è di tipo biologico essiccata al sole e macinata a mano, per preservarne la vitalità e la struttura nutrizionale.

Tiziana Colombo vi suggerisce proprio di acquistare quella biologica, tenendo presente che in media la dose giornaliera raccomandata va da 1,5gr a 3gr al giorno. Usandola da aggiungere alla vostra colazione, ad esempio nello yoghurt, nel latte vegetale o ad un frullato. Niente vieta però di usare la polvere come ingrediente per dolci.

La Maca: da dove arriva e quali nutrimenti apporta

La Maca cresce in Perù, in particolare sugli altipiani delle Ande ed era già usata dagli Inca più di 3000 anni fa proprio per le sue proprietà attribuite all’importante valore nutrizionale della radice.

Possiede un profilo nutrizionale unico composto dal 60% di carboidrati, 10,2% di proteine, 8,5% di fibra alimentare e solo il 2,2% di grassi, ed è in grado di fornire all’organismo i nutrienti di cui ha bisogno tra cui vitamine, minerali e tutti gli amminoacidi essenziali.

Infatti, tutti i benefici per la salute sono dovuti alla presenza di vitamine del gruppo B tra cui la B1, la B2 e la vitamina C e importanti minerali tra cui ferro, rame, magnesio, calcio e fosforo.

La maca è un alimento naturale e quindi non ha di per sé controindicazione. I suoi  benefici si vedono dopo un po’ di settimane dall’introduzione nell’alimentazione. Esiste naturalmente la possibilità di reazioni allergiche individuali.

È sconsigliata l’assunzione in caso di disturbi tiroidei, gravidanza e allattamento.