La ricotta, un formaggio fresco e leggero

13 marzo 2018Formaggi italiani DOP668Visualizzazioni

Ci sono tante varietà di ricotta e questo formaggio delicato e poco calorico viene prodotto in quasi ogni regione d’Italia, in versioni fresche, stagionate, sciocche e salate.

La ricotta è ottima servita al naturale accompagnata da salumi, ma anche in versione dolce, con frutta e marmellata; è un ingrediente base anche per molti dolci, oppure per preparare creme veloci, a basso contenuto calorico. Per fare alcuni esempi: la crema di ricotta al caffè, che si realizza con della ricotta fresca e qualche cucchiaio di caffè in polvere e zucchero, ma anche la ricotta al cioccolato, sostituendo il caffè in polvere con il cacao.

La ricotta romana di pecora

La ricotta romana DOP viene prodotta con latte di pecore alimentate al pascolo nell’Agro Romano. Si caratterizza per la pasta molto granulosa e compatta. Grazie all’aggiunta di siero è un formaggio fresco dolce adatto a tutti i consumi.

ricotta2

La Piemontese di latte vaccino

Una ricotta cremosa e vellutata, con una grana molto fine. Il gusto è morbido e vellutato ed è ideale per essere consumata al naturale, spalmata su crostini oppure per realizzare spume e creme per dolci o per farcire ravioli e per insaporire piatti di pasta.

La ricotta di bufala

Prodotta in Campania, questa ricotta vaccina è morbida e cremosa con un gusto dolce e aromatico. Rappresenta uno degli ingredienti principali della famosa pastiera napoletana e questo indica quale sia l’uso migliore, e cioè come ingrediente per dolci.

La saporita siciliana

Per la ricotta siciliana si usa latte di pecora e un po’ di latte vaccino. Ne risulta un formaggio delicato ma saporito, con note erbacee. La ricotta siciliana viene utilizzata nei tipici dolci siciliani ma viene prodotta anche in una versione salata e stagionata per due mesi, ottima per condire la pasta o per dare sapore ad un risotto.