Il Pecorino di Farindola

Il Pecorino di Farindola (Pescara) è originale perché preparato utilizzando il caglio di maiale, che gli conferisce aroma e sapori particolari. Si produce in quantità limitatissime in una ristretta area del versante orientale del massiccio del Gran Sasso, in Abruzzo. La preparazione del caglio suino ha origini romane e ancora oggi è prerogativa esclusiva delle donne, che si tramandano la ricetta di generazione in generazione.
Prodotto artigianalmente

Il latte è munto a mano da pecore discendenti dalla razza Pagliarola Appenninica: animali allevati allo stato brado sui pascoli, che producono quantità molto limitate. La massa si ottiene cagliando il latte riscaldato a 35°C e rompendo la cagliata in grani minuti. Quindi viene estratta dalla caldaia e posta nelle fiscelle di vimini, che disegnano sulla superficie le tipiche striature. Dopo la salatura a secco, entro 48 ore, le forme sono poste a stagionare in vecchie madie di legno. Qui, affinano da un minimo di 40 giorni fino a oltre un anno. Durante la stagionatura le forme vengono trattate con olio extravergine di oliva e aceto. Il formaggio si presenta, poi, a pasta granulosa, di colore giallo. I profumi sono leggermente muschiati, con note di fungo, muffa nobile e legna secca. Al palato il formaggio risulta di una straordinaria pastosità e grande equilibrio tra il sapore di latte e il piccante della stagionatura.

Grande valore nutritivo

In 100 grammi di Pecorino di Farindola ci sono 48 grammi di grassi. Circa un quarto di questi sono insaturi, simili cioè a quelli dell’olio d’oliva, benefici dal punto di vista della protezione dagli effetti negativi dell’eccesso di grassi nella dieta. Ancora: in 100 grammi di Pecorino di Farindola ci sono solo 70-80 mg di colesterolo, la stessa quantità della carne e del latte del bovino, ma è minore di quella contenuta nella carne di pollo e coniglio ( 90-120 mg), o addirittura del pesce azzurro o del tonno, ed è appena superiore alla carne con meno colesterolo, che è quella di suino (60mg).

Un Consorzio riunisce i produttori e garantisce il rispetto del disciplinare di produzione; tra i loro obiettivi c’è l’apertura di una struttura di stagionatura collettiva che permetta un corretto mantenimento del prodotto ed una vendita al pubblico, utilizzabile da tutti i piccoli produttori che non hanno la possibilità di farlo nelle proprie aziende.

La festa del Pecorino di Farindola

Per assaggiare e acquistare il Pecorino di Farindola, non perdete la tradizionale Festa del Pecorino di Farindola, che si tiene ad agosto ogni anno. Un viaggio alla riscoperta della tradizione, lungo un percorso gastronomico che si snoderà tra le vie e le piazze del borgo antico di Farindola, tra i numerosi spettacoli musicali e i suggestivi laboratori di pittura e scultura tenuti da artisti internazionali.

Il Pecorino di Farindola è un prodotto artigianale, realizzato secondo le antiche tradizioni locali.
Il Pecorino di Farindola è un prodotto artigianale, realizzato secondo le antiche tradizioni locali