Eccellenza campana: Carciofo di Paestum IGP

30 gennaio 2016carciofofeaturedigp935Views

Il carciofo rappresenta una vera e propria miniera di principi attivi, con particolari virtù terapeutiche.

Oltre ad avere pochissime calorie, il carciofo è molto gustoso e contiene tante fibre, ma anche una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio.

Grazie al suo effetto diuretico è consigliato per risolvere problemi di colesterolo, diabete, ipertensione, sovrappeso e cellulite. È anche molto apprezzato per le caratteristiche toniche e disintossicanti, per la capacità di stimolare il fegato, calmare la tosse e contribuire alla purificazione del sangue, fortificare il cuore, dissolvere i calcoli.

In Italia abbiamo la fortuna di avere un signor carciofo: quello di Paestum, che si avvale del marchio IGP dal 2004.

Scopriamo meglio le sue peculiarità!

Carciofo di Paestum 2
Prodotto

L’aspetto rotondeggiante dei suoi capolini, la loro elevata compattezza, l’assenza di spine nelle brattee sono le principali caratteristiche qualitative e peculiari del Carciofo di Paestum IGP, noto anche come Tondo di Paestum, che lo hanno reso famoso e sempre più richiesto dai consumatori.

Anche il carattere di precocità di maturazione può essere considerato un elemento di positività conferitogli dall’ambiente di coltivazione, la Piana del Sele, che consente al Carciofo di Paestum di essere presente sul mercato prima di ogni altro carciofo di tipo Romanesco.

Tutte queste caratteristiche sono anche frutto di un’accurata e laboriosa tecnica di coltivazione che gli operatori agricoli della Piana del Sele hanno affinato nel corso di decenni. Il clima fresco e piovoso nel corso del lungo periodo di produzione (febbraio-maggio), che caratterizza tale area, conferisce anche la tipica ed apprezzata tenerezza e delicatezza al prodotto.

Carciofo di Paestum
Area di produzione

L’area di produzione del Carciofo di Paestum IGP è concentrata nella Piana del Sele, in provincia di Salerno, e più precisamente nei comuni di: Agropoli, Albanella, Altavilla Silentina, Battipaglia, Bellizzi, Campagna, Capaccio, Cicerale, Eboli, Giungano, Montecorvino Pugliano, Ogliastro Cilento, Pontecagnano Faiano, Serre.

In cucina

Il Carciofo di Paestum IGP è molto apprezzato in cucina e si può gustare da solo oppure utilizzarlo come ingrediente base per numerose ricette tipiche regionali e piatti locali come la pizza con i carciofini, la crema e il pasticcio ai carciofi, particolarmente graditi ai tanti turisti che visitano la Piana del Sele e in particolare i Templi di Paestum.