Chef stellate italiane

10 dicembre 2018Ristorazione175Visualizzazioni
Ci sono molte donne chef stellate in Italia, ma sono poco conosciute. Scopriamo chi sono queste cuoche eccezionali di grande talento.

A parte la chef pluristellata triestina Antonia Klugmann, che ha sostituito Carlo Cracco come quarto giudice alla famosa trasmissione MasterChef, e alla leggendaria Annie Féolde, chef dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, le altre grandi chef stellate italiane non sono presenze fisse dei celeberrimi talent culinari. Ma sono più di quanto si possa pensare. Tra queste anche giovani creative, con all’attivo importanti riconoscimenti, come Marianna Vitale e Aurora Mazzucchelli.

 

Giovani, preparate e creative

Giovanissima, classe 1980, Marianna Vitale è una napoletana doc e proprio nella sua terra, a Quarto Flereo, ha aperto il Ristorante Sud nel 2009, insieme al marito sommelier Pino Esposito. Nel 2011, ha vinto il premio del Sole 24 ore “Chef emergente” e, nel 2012, ha ottenuto la stella Michelin. Nel 2015, Marianna Vitale è stata eletta “miglior cuoca d’Italia” per le guide ai ristoranti dell’Espresso e la sua gustosa “impepata” è diventata piatto dell’anno.

Aurora Mazzucchelli, figlia di un cuoco e di una sfoglina, in cucina ci vive fin dalla nascita. Dopo aver fatto esperienza nelle cucine di grandi chef, prende le redini del ristorante Marconi assieme al fratello Massimo. Studia pasticceria con Gino Fabbri, grande maestro bolognese e, nel 2008, ottiene la prima stella Michelin cui seguono altri importanti riconoscimenti come quello, nel 2012, di “Migliore Chef d’Italia” dalla guida Identità Golose.

 

L’esperienza di una grande chef: Nadia Santini

Indubbiamente fra le più celebri e apprezzate chef stellate, Nadia Santini, del ristorante Dal pescatore di Runate, in provincia di Mantova, è stata la prima donna chef italiana ad essere premiata con tre stelle Michelin nel 1996 e con il riconoscimenti di “miglior chef donna del mondo” nel 2013. Il suo lavoro al Dal Pescatore è iniziato 29 anni fa, e la sua rigorosa cucina restituisce con creatività il meglio della tradizione.

La cucina stellata piemontese: Lusia Valazza Marelli

A quota due stelle Michelin troviamo la chef Luisa Valazza Marelli del ristorante Al sorriso di Soriso (NO). Da poco ha perso la terza stella, ma si conferma una delle cuoche più valide del territorio, i cui piatti presentano sempre un equilibrio perfetto tra la tradizione piemontese e sperimentazione.

 

L’eccellenza toscana di Valeria Piccini

Anche Valeria Piccini del ristorante Da Caino di Montemerano (GR), in Toscana, è un altro volto della cucina femminile da due stelle Michelin dal 1999, capace di regalare ai propri ospiti un’esperienza culinaria unica partendo dall’ispirazione delle specialità toscane.