Manzo irlandese: cinque concetti per una storia di libertà

A TuttoFood l’ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari, bevande e prodotti ortofrutticoli irlandesi Bord Bia – Irish Food Board ha lanciato, di fronte ad un folto pubblico e alla presenza di Tara McCarthy, nuovo Amministratore Delegato di Bord Bia, e dell’Ambasciatore Irlandese in Italia, Bobby McDonagh, la nuova campagna di comunicazione dedicata alla carne di manzo irlandese.

Inizialmente focalizzata sul trade, questa nuova campagna dal titolo “Una storia di libertà” si incentra su alcuni importanti concetti chiave, tra i quali la qualità, la provenienza e la sostenibilità del prodotto, su cui Bord Bia punta per promuovere nel nostro Paese la carne di manzo irlandese.
Come sottolineato anche dall’Ambasciatore McDonagh nel suo discorso di apertura: “Sono felice di essere qui a sostegno di un prodotto di qualità assoluta qual è la carne di manzo irlandese. L’Irlanda è il Paese maggiore esportatore netto di carne di manzo nell’Unione europea, sia in termini di valore che di export. E siamo particolarmente orgogliosi delle nostre esportazioni verso l’Italia, un Paese rinomato per la sua cucina e la sua grande cultura enogastronomica. I rapporti tra Irlanda e Italia non potrebbero essere più profondi e cordiali. Questo grazie anche alla nostra comune appartenenza all’Unione europea, che offre il contesto ideale per cooperare insieme e per garantire uno sviluppo sostenibile della politica agricola comune UE, consentendo agli agricoltori di preservare il territorio agricolo e l’ambiente e, al tempo stesso, assicurando anche una produzione di cibo e bevande di qualità”.

Sicurezza e sostenibilità

La carne di manzo irlandese è un prodotto premium garantito dal programma di qualità assicurata, il Bord Bia Quality Assurance Scheme, che controlla e verifica la qualità e la tracciabilità lungo tutto la filiera. Il suo rigoroso disciplinare impone dei criteri di misurazione della qualità negli allevamenti e nelle aziende agricole irlandesi con una forte attenzione anche in termini di sostenibilità e sicurezza, concetti cari anche al nuovo CEO di Bord Bia, Tara McCarthy, che ha fatto presente come “entro il 2050 la popolazione mondiale raggiungerà i 9 miliardi circa e dovremo produrre il 70% del cibo in più, avendo però sempre meno risorse a disposizione. Grazie al clima favorevole e alla posizione geografica dell’Irlanda, siamo già pronti per esportare più dell’80% del cibo che produciamo in oltre 180 Paesi.
Con Origin Green di Bord Bia, il primo Programma nazionale al mondo per la sostenibilità nel comparto agroalimentare, le nostre aziende si sono prefissate degli obiettivi ambiziosi, – in primis quello di ridurre l’impatto ambientale -, per garantire la produzione e la fornitura di tutti i prodotti alimentari sicuri e sostenibili che il mercato, compreso quello italiano, richiederà in futuro. Siamo fieri di dire che, nel 2016, il 95% delle esportazioni alimentari e bevande irlandesi è giunto da aziende aderenti al Programma Origin Green”.

Il manzo irlandese: un’incredibile storia da raccontare

La nuova campagna di comunicazione “Una storia di libertà” è il racconto dell’Irlanda, Paese dagli spazi infiniti, di persone che hanno fatto della loro passione una vita di rispetto delle tradizioni e della natura, di animali al pascolo e di una carne che rappresenta tutto questo.

L’Irlanda è un Paese con una ricca tradizione di allevamenti a pascolo e ancora oggi l’industria dell’allevamento è tra i più importanti settori produttivi. Da secoli una rilevante percentuale di capi di allevamento è esportata viva, e gli operatori hanno saputo sempre adattarsi ai cambiamenti richiesti dal mercato”, ha spiegato Nicolas Ranninger, Direttore Bord Bia Italia, durante la sua presentazione. “L‘allevamento di bovini costituisce un elemento essenziale del patrimonio irlandese con oltre l’80% del territorio agricolo dedicato al pascolo, e il sistema di foraggio a base di erba ha dato forma e preservato il paesaggio irlandese nei secoli. Più di 80.000 piccole aziende agricole a conduzione familiare dedicate ai bovini hanno permesso di mantenere occupazione e benessere nelle zone rurali.

L’Italia è da sempre grande estimatore della scottona e del manzo irlandesi perché i consumatori italiani cercano prodotti di qualità e, nonostante un mercato difficile, le esportazioni verso l’Italia sono cresciute nel 2016 del 4% per un valore di 160 milioni di euro. Lo stile di vita dei consumatori è oggi sempre più versatile e i comportamenti alimentari sono spesso imprevedibili e dettati anche da mode passeggere. Risulta perciò fondamentale che il consumatore sia maggiormente informato sui valori e benefici della carne di manzo affinché possa fare una scelta consapevole. Abbiamo una storia incredibile da raccontare sulla campagna irlandese incontaminata, sulla passione dei nostri allevatori, sulla qualità del manzo e sulla sana alimentazione dei bovini”.

 Cinque concetti che riassumono “Una storia di libertà”

Coraggioso l’abbinamento tra concetto di libertà e carne di manzo. Ma nel caso specifico della carne di manzo irlandese questa associazione è facile da fare perché non stiamo parlando solo di un prodotto. La carne di manzo irlandese, infatti, è il frutto di un complesso sistema di elementi in armonia tra loro che si adattano sempre per dare il miglior risultato.

Terra
L’Irlanda è una terra dal clima unico, mitigato dalla corrente del Golfo e con abbondanti precipitazioni, con orizzonti infiniti, scogliere, colline e pascoli perfetti per l’allevamento estensivo.

Persone
Migliaia di aziende agricole a conduzione familiare rinnovano la tradizione millenaria dell’allevamento bovino. Il loro è un lavoro basato sull’esperienza, sulla fiducia nelle relazioni, sulla dedizione e sulla cura dei dettagli.

Natura
L’alimentazione del bestiame è composta per oltre l’80% da erba e trifoglio. Su un’area di oltre 3,6 milioni di ettari, i bovini pascolano per una media di 10 mesi l’anno.

Piacere
La carne di manzo irlandese, oltre ad essere caratterizzata da un gusto intenso e distintivo, dato dall’allevamento al pascolo, e da una tenerezza unica garantita dalla giusta marezzatura, ha anche un’ottima resa in cottura e una qualità costante, che la rende molto amata anche dagli chef.

Qualità
La carne di manzo irlandese viene prodotta secondo i più elevati standard di sostenibilità e sicurezza alimentare del sistema di Qualità Assicurata, che stabilisce regole e requisiti validi lungo la filiera dell’allevamento e della trasformazione e ne assicura la tracciabilità, attraverso controlli e ispezioni regolari.
Tutti questi elementi compongono il quadro e il DNA della carne di manzo irlandese e il filo conduttore che li unisce è… una storia di libertà.

Durante la presentazione della nuova campagna di Bord Bia “Una storia di libertà”, dedicata alla carne di manzo irlandese, sono intervenuti Nicolas Ranninger, Direttore Bord Bia Italia (a sinistra), l’Ambasciatore Irlandese in Italia, Bobby McDonagh e il nuovo Amministratore Delegato di Bord Bia, Tara McCarthy.