Bord Bia aumenta le importazioni di carne irlandese in Italia

Bord Bia, l’ente governativo che promuove l’industria del food & beverage e dell’orticoltura irlandese, ha presentato a TuttoFood 2019 – la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage che si è svolta a Fiera Milano City dal 6 al 9 maggio – la nuova strategia di marketing focalizzata sulla carne irlandese.

 

Il piano di marketing si inserisce all’interno di uno scenario di mercato particolarmente favorevole. Il consumo di carne in Italia è aumentato, un dato importante per il Bel Pese che fino a poco tempo fa puntava più su frutta, verdura e cereali, nella propria dieta quotidiana. Nel 2018, invece, secondo un rapporto di Coldiretti, le famiglie italiane hanno incrementato di ben 5% l’acquisto della carne, principalmente quella bovina.

 

info_bordbia
Infografica importazioni carne irlandese Bord Bia in Italia.
Le esportazioni Bord Bia in Italia

Il mercato italiano cresce in termini di volumi e premia la provenienza e la qualità della carne consumata. Ecco che Bord Bia, individua proprio l’Italia come uno dei quattro mercati principali al mondo in termini di esportazione di carne irlandese. Questo titolo viene supportato anche dal volume di queste ultime verso il nostro Paese che nel 2018 si è attestato intorno ai € 192 milioni con una crescita del 6% rispetto all’anno precedente.

 

 

 

Le abititudini di consumo degli italiani

I dati evidenziano alcuni aspetti rilevanti riguardo le abitudini di consumo della carne nel nostro Paese: ad esempio come l’acquisto sia influenzato a seconda dell’età, oppure che più della metà degli italiani predilige l’acquisto della carne al banco macelleria del supermercato. Pur essendo molto attenti al prezzo, gli italiani sono disposti a chiudere un occhio in favore di altri fattori come la tracciabilità, le modalità di allevamento degli animali e l’assicurazione di qualità. Infine, non possiamo non considerare anche il sapore della carne (la cultura il sapore del cibo in Italia è fondamentale), quindi l’importanza della qualità delle materie prime.

 

Carne irlandese

Tutto ciò fa sì che i nostri connazionali apprezzino particolarmente la carne proveniente dall’Irlanda. La carne irlandese ha importanti qualità, ottenute attraverso le tecniche di allevamento tradizionali che permettono agli animali di pascolare in piena libertà per circa 10 mesi all’anno e di avere un’alimentazione naturale composta per circa il 95% a base di erba.

Dall’analisi di questi dati Bord Bia ha individuato i 5 punti di forza su cui basare la propria strategia di marketing:

  1. l’allevamento tradizionale al pascolo,
  2. la cura dell’animale,
  3. la qualità, 
  4. la sostenibilità,
  5. la sicurezza.

Cinque elementi chiave che rendono la carne irlandese un alimento premium al 100%.

 

Fonte: Noesis per Bord Bia