Meat Academy fa tappa anche a Lubiana

L’eccellenza della carne irlandese

Continuando la “campagna di promozione” della carne irlandese, lo scorso 30 maggio si è svolto a Lubiana (Slovenia) l’evento formativo Meat Academy, organizzato da Bord Bia – Irish Food Board, l’ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari e bevande irlandesi.
2017_05_30-BB.LubianaAttraverso la “Meat Academy”, letteralmente “Accademia della carne”, Bord Bia cerca di istruire ed educare il pubblico, dal distributore al consumatore finale, a distinguere la qualità e l’eccellenza nel settore delle carni, con l’obiettivo di aumentare le vendite nel settore e migliorare la conoscenza del manzo e agnello irlandese tra le macellerie tradizionali italiane e nel vasto mondo della ristorazione. Dunque, Meat Academy permette a chef, ristoratori e macellai, attraverso presentazioni, dibattiti e workshop, di approfondire la conoscenza della carne irlandese, gustando questa prelibatezza.
A Lubiana, Meat Academy si è svolto in collaborazione con Dawn Meats e Selecta, in un contesto internazionale che ha coinvolto non solo clienti italiani, ma anche ristoratori e operatori del settore croati e sloveni.

Giorgio Pellegrini "all'opera"
Giorgio Pellegrini “all’opera”

Ha preso parte all’evento Giorgio Pellegrini, grande sostenitore del manzo irlandese in Italia, nonché Presidente dell’Associazione Macellai di Milano e Consigliere Federcarni: con la sua esperienza e il suo carisma, Giorgio ha dato un contributo fondamentale all’evento, riuscendo a coinvolgere i partecipanti in un dibattito stimolante e costruttivo e, da esperto macellaio, ha dato anche dimostrazione di come poter ricavare il meglio da diversi tagli di manzo irlandese.
Ad arricchire questa Meat Academy, è stata anche la presenza dello chef stellato Igles Corelli il quale, con il suo lavoro di ricerca e la sua passione per il servizio, continua a ricevere riconoscimenti importanti, come l’assegnazione della stella Michelin al ristorante Atman a Lamporecchio, in provincia di Pistoia: un’ospite d’eccezione che ha deliziato tutti con i suoi piatti.
2017_05_30-BB.Lubiana-reCon la sua natura incontaminata ed i suoi allevamenti interamente naturali, l’Irlanda rappresenta il luogo ideale per i bovini e per la loro carne, sia in termini di qualità e affidabilità che di gusto e sapore. Il gruppo Dawn Meats commercializza il prestigioso brand Nature’s Meadow in esclusiva per l’Italia attraverso la rete distributiva di Selecta, che ha così la possibilità di attingere, sempre e solo dalle migliori fattorie Irlandesi, capi di bestiame allevati al pascolo, che si nutrono di erba per la maggior parte dell’anno.
I capi vengono selezionati in base alla conformazione ed il livello di grasso secondo la scala “EUROP”. Sono macellati solo animali sotto i 30 mesi di età, il cui peso della mezzena sia compreso tra i 140 e i 180 kg, con conformazione R o U e grasso 4 o 5. Da queste carcasse viene selezionata soltanto la parte più pregiata, tenuta poi a frollare in modo tradizionale. Questa frollatura permette la formazione di un gusto distinto, la concentrazione dei sapori, la tenerezza e un colore rubino intenso combinato alle striature di grasso dovute alla marezzatura naturale delle carni. Nei confronti degli operatori della ristorazione interessati a target alti di mercato, Nature’s Meadow e Selecta si pongono come interlocutori diretti per la commercializzazione di carne irlandese di altissima qualità.

Bord Bia

Bord Bia, Irish Food Board, è un ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari, bevande e prodotti ortofrutticoli irlandesi. Scopo di Bord Bia è quello di promuovere il successo dell’industria food&beverage e dell’orticoltura irlandese attraverso servizi di informazione mirati, la promozione e lo sviluppo dei mercati. Nel 2016 le esportazioni dell’industria food&beverage irlandese hanno registrato un nuovo record, superando 11.25 miliardi di euro. Tra i settori in maggiore crescita nel 2016 quello della carne che rappresenta il 32% delle esportazioni (3.66 miliardi di euro). L’Italia è il quarto mercato più importante per l’export di manzo irlandese.

2017_05_30-BB.Lubiana-(1)