Intervista a Laura Facchetti – Avicola Alimentare Monteverde

8 gennaio 2018carni avicole427Visualizzazioni

L’Avicola Alimentare Monteverde Srl è una delle principali aziende italiane di produzione di carni avicole. Opera nel settore dagli anni ’50 e produce e distribuisce in tutta Italia un’intera linea dedicata al pollo che comprende il prodotto intero e porzionato, e una vasta gamma di elaborati cotti e crudi.
L’Avicola Alimentare Monteverde è un’azienda ad integrazione verticale, che sviluppa il prodotto avicolo a ciclo completo: dalla produzione del mangime all’allevamento di galline riproduttrici, fino all’incubazione, ai pulcini, all’allevamento di accrescimento, per finire con la macellazione e la commercializzazione.
La gestione diretta della famiglia Crescenti, l’ottemperanza ai rigorosi programmi di biosicurezza e i certificati ottenuti su tutta la filiera, sono solo alcuni dei motivi che garantiscono la qualità delle carni Monteverde. A questi si aggiungono l’alimentazione, le tecnologie e metodologie impiegate, la buona gestione degli allevamenti e l’assistenza tecnica.
Al fine di migliorare le condizioni sanitarie e di benessere degli animali allevati, l’Azienda Alimentare Monteverde dispone di un centro di ricerca per l’allevamento, nel quale vengono testate le diverse razze genetiche e le nuove tecnologie e procedure, estese poi anche agli altri allevamenti di filiera. Monteverde è certificata UNI EN ISO 22005:08 per la piena rintracciabilità del prodotto, dalla fase di allevamento alla spedizione al cliente.
Consapevoli dell’importanza di mantenere un prodotto legato alle tradizioni lombarde, la Monteverde offre un prodotto nato, allevato, macellato e sezionato esclusivamente nella Regione Lombardia. Per scelta aziendale la densità di allevamento è inferiore rispetto ai limiti di legge: ciò significa che non viene mai superata la densità di 33 kg/mq ed il pollo ha più spazio per razzolare e per crescere nel modo più naturale possibile.

Abbiamo intervistato Laura Facchetti, Responsabile marketing, autocontrollo e sicurezza del Gruppo Crescenti.

Che prospettive future ci sono per il settore avicolo considerando la grande competizione sui prodotti innovativi, proposti anche dagli altri Paesi? 

“Il futuro può essere buono o cattivo, a seconda della nostra forza di tutelare il cibo italiano. Non nascondiamo di essere spaventati dalla possibilità d’ingresso in Italia di materie prime estere a basso costo, e quindi dobbiamo necessariamente valorizzare il patrimonio del made in Italy agroalimentare, puntando sulla qualità, sull’eccellenza, e sulla sicurezza, da sempre pregio del nostro prodotto, e sulla collaborazione di tutti gli attori della filiera, comprese le rappresentanze della distribuzione, dei consumatori e i ministeri interessati.”

 

Quali sono i prodotti sui quali sta puntando maggiormente l’Avicola Alimentare Monteverde?

“L’azienda sta proseguendo sulla strada delle produzioni tradizionali perché crediamo nella qualità intrinseca del nostro prodotto, che è qualitativamente il migliore e il più controllato. Puntiamo moltissimo anche all’inserimento continuo di prodotti innovativi che possano avvicinarsi di più alle esigenze delle giovani generazioni, che sono molto attente al benessere personale e a un prodotto facile e veloce da preparare.”

Qual è il vostro punto di vista per quanto riguarda la valorizzazione del prodotto territoriale?

“La nostra azienda crede moltissimo nel prodotto territoriale di alta qualità. È in corso un progetto per la valorizzazione e la comunicazione del nostro prodotto POLLO DI LOMBARDIA nato, allevato e macellato in Lombardia che da settembre sarà distribuito su tutto il territorio lombardo. È un prodotto che ha alto valore qualitativo, che è ancora più attento al benessere animale e che abbatte in modo sensibile l’impatto ambientale, eliminando una delle voci più inquinanti, cioè quella del trasporto.