Anteprima Vini Della Costa

20 aprile 2018Anterprime vini93Visualizzazioni

Per un appassionante week-end, dal 5 al 6 maggio 2018, Lucca torna a ospitare, nella splendida cornice del Real Collegio, i profumi e sapori della Costa Toscana nell’annuale rassegna di viticoltori delle province bagnate dal mare.
I vigneron presenteranno personalmente i loro vini: oltre 600 etichette in degustazione per raccontare una fondamentale realtà produttiva toscana, attraverso le personali storie di uomini e donne che hanno creduto nel territorio di costa come terroir di eccellenza per la propria avventura vitivinicola.
Al primo piano del prestigioso palazzo del Real Collegio una completa galleria di aziende per presentare le produzioni di Costa, da Massa Carrara a Grosseto attraverso Lucca, Pisa e Livorno. Non solo le più note etichette che contribuiscono al nome della Toscana nel mondo, ma anche giovani aziende che scelgono una strada di autenticità nelle proprie produzioni, esplorano i temi del biologico e del biodinamico, decidono di presentarsi attraverso i volti dei vigneron che personalmente raccontano la storia della loro produzione.
Centro dell’edizione 2018: un prestigioso omaggio al padre della Costa Toscana, il Sassicaia, attraverso una degustazione verticale unica che parte dal 1968 e arriva al 2018.
Cinque assaggi per esplorare cinque decenni di un vino diventato per il mondo un mito e un riferimento di eleganza, nonché il fiore all’occhiello della splendida Tenuta San Guido, a Bolgheri, di proprietà di Nicolò Incisa della Rocchetta, presidente onorario dell’Associazione Grandi Cru della Costa Toscana.


Come in passato, l’evento è organizzato in partnership con il Lucca Classica Music Festival e quindi i vistatori potranno godere di eventi musicali, discussioni, spettacoli e collaborazioni tra musica e vino in tutta la città di Lucca.
Ci sarà anche una nuova e straordinaria collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Lucca. Un programma professionale e accreditato per architetti che esplora il paesaggio vinicolo toscano attraverso una serie di incontri dedicati e che culminerà nel Congresso Biodinamico il 4 maggio, alla vigilia dell’apertura ufficiale dell’Anteprima presso il Royal College di Lucca.