Tisana depurativa allo zenzero

27 ottobre 2017tisanazenzero984Visualizzazioni

Lo zenzero ha molte proprietà benefiche che stimolano il metabolismo, facendoci consumare il grasso in eccesso e depurandoci da tutte le tossine accumulate. In queste ultime giornate invernali, nell’attesa della primavera, cosa c’è di meglio di una tisana bollente allo zenzero?

I benefici dello zenzero

Depurativa, rinfrescante, snellente, la tisana allo zenzero è facilissima da preparare, basta osservare pochi accorgimenti. Assunta tutti i giorni sarà un toccasana per il vostro organismo. Ha un grande beneficio sulla digestione, prevenendo i gonfiori. Inoltre, stimola la diuresi e ha un potere antinfiammatorio notevole. Vi calmerà il mal di testa, allevierà i dolori mestruali, e se avete tosse e raffreddore è un efficace coadiuvante delle vie respiratorie. E non è finita qui: lo zenzero rafforza il sistema immunitario e vi prepara all’arrivo del cambio di stagione, che affronterete in forma e con più energia. Aiuta i diabetici, tenendo sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue, migliora la circolazione sanguigna e svolge anche una funzione antidolorifica, riducendo i dolori artritici. Lo zenzero contiene dei composti in grado di inibire la produzione di citochine, le molecole che causano infiammazione articolare e quindi dolore.

Insomma un vero e proprio miracolo della natura!

zenzero-tisana-depurativa

Come preparare la tisana allo zenzero

Preparare la tisana è semplice: basta procurarsi del buon zenzero biologico – che potete reperire nei negozi Naturasì – lavarlo accuratamente e grattugiarlo. Porre lo zenzero in una pentola con acqua (per una radice media di 5 cm va bene mezzo litro di acqua) e far bollire a fuoco bassissimo per circa un’ora. Lasciar riposare per qualche minuto, filtrare e bere la tisana caldissima. Potete zuccherarla leggermente.

Deliziosa e profumata

La tisana ha un aroma inconfondibile che pervaderà tutta la casa e un gusto particolare che vi stupirà: una nota piccante e calda, combinata ad una freschezza gentile. È essenziale far bollire la radice a lungo, anche se il sapore sarà più consistente, proprio per far passare nell’acqua tutte le proprietà dello zenzero. È anche importante grattugiarla e non tagliarla a fettine, sempre per lo stesso motivo. Naturalmente, se il gusto fosse troppo pronunciato, potete diminuire il tempo di bollitura.

Ed ora è proprio il momento giusto per prepararsi e degustare una tisana allo zenzero!