Pasqua Vigneti e Cantine ha presentato i risultati dell’indagine commissionata alla società di ricerca Episteme a Milano in una conferenza stampa durante la quale Umberto Pasqua, Presidente di Pasqua Vigneti e Cantine e l’Amministratore Delegato Riccardo Pasqua, hanno riferito sul wine trend che caratterizza il consumo di vino fra i Millennial, i nati tra gli anni ottanta e l’inizio degli anni duemila.

millennials-wine

Oggi questa generazione raggiunge quasi 2 miliardi nel mondo. La ricerca include un focus specifico su tre Paesi: USA, Italia e Giappone. Questi mercati sono, al contempo, particolarmente significativi per Pasqua e rappresentativi di tre aree geografiche: America del Nord, Europa e Far East (il Giappone è da sempre considerato un trend setter dagli altri Paesi dell’area asiatica).

Si stima che i giovani Millennial siano 80 milioni negli Stati Uniti (rappresentano un terzo dei bevitori adulti americani), 11 milioni in Italia e 21,8 milioni in Giappone. In termini di spesa, nel 2015, i Millennial avrebbero investito più in prodotti legati al vino rispetto alle altre categorie. Nel complesso hanno superato i genitori nel consumo di vino, sviluppando al contempo una cultura enologica più matura e raffinata.

Un altro dato significativo è il Fattore D: il vino, da sempre considerato un prodotto tipicamente maschile, vede il genere femminile diventare protagonista nel consumo di alcolici in tutti i mercati analizzati. Tra i Millennial le donne hanno sorpassato gli uomini nel consumo di prodotti vinicoli: l’indagine le descrive proattive, determinate, intenditrici e decisori d’acquisto.

rose

La conferenza è stata l’occasione per l’azienda di confermare per il secondo anno una crescita superiore al 15%, arrivando a quota 48,3 milioni, in termini di fatturato. Il numero di bottiglie vendute in un anno è passato da 13 a 15 milioni, con marginalità in aumento. L’export continua a dare un contributo determinante alle performance economiche, in particolar modo il mercato USA. Pasqua cavalca il trend positivo del settore vitivinicolo negli Stati Uniti, che registra il ventiduesimo anno di crescita raggiungendo 4,3 miliardi di bottiglie di vino vendute.