Le origini della birra artigianale

Una storia che parte da lontano

Le prime testimonianze storiche riguardo alla produzione di birra rimandano all’antica civiltà dei Sumeri e sembra che anche la professione del birraio sia cominciata in Mesopotamia, dato che alcune testimonianze riportano che parte della retribuzione dei lavoratori veniva corrisposta in birra.
La prima testimonianza chimica nota è datata intorno al 3500-3100 a.C. Poiché quasi qualsiasi sostanza contenente carboidrati, come per esempio zucchero e amido, può andare naturalmente incontro a fermentazione, è probabile che bevande simili alla birra siano state inventate l’una indipendentemente dall’altra da diverse culture in ogni parte del mondo.
Ma le origini della birra artigianale risalgono agli Etruschi, che furono probabilmente i primi a concepire una produzione di birra artigianale, intesa proprio come la intendiamo oggi, non solo per uso proprio, ma anche concepita come fonte di guadagno attraverso una vera e propria rete commerciale di vendita.
Anche gli Egizi la conoscevano, la bevevano e la facevano bere anche ai bambini in gradazione alcolica ridotta. Il consumo di birra presso gli Egizi era così elevato che i primi microbirrifici si trasformarono presto per dar vita alla concezione di fabbrica di birra, intesa quasi come la possiamo concepire oggi.
In Cina, intanto, la birra era popolarissima già dal terzo millennio e, a differenza degli altri paesi, veniva prodotta ricavando mosti direttamente dai cereali. Tre le varietà: miglio, frumento e – ovviamente – riso.
La Grecia, sicuramente più orientata sul vino, non produceva birra, ma ne consumava parecchia, soprattutto per le feste in onore di Demetra e durante i giochi olimpici durante i quali era vietato il consumo del vino. La bevanda arrivava in Grecia tramite i commercianti fenici.
Anche i Romani preferivano di gran lunga il vino, ma ci furono alcuni che divennero sostenitori della birra, come Agricola, governatore della Britannia.
I veri artefici della diffusione della birra in Europa furono comunque le tribù Germaniche e Celtiche. Questi ultimi in particolare si stanziarono in Gallia e in Britannia, ma soprattutto in Irlanda. Proprio l’Irlanda sembra infatti nata sotto il segno della birra. Secondo le saghe, il Paese conosce la libertà solo quando l’eroe Mag Meld riesce a strappare ai perfidi mostri Fornoriani il segreto della fabbricazione della birra, la bevanda che li rendeva immortali.
Ma quando nasce la figura del mastro birraio? Alla prossima puntata…

birra-artigianale